The Avant-guarde of Mars

Showcase Presentazione ‘Blaze’ in duo: Intervista & Foto @t Glue, Firenze.

Intervista e ph. by Antonio Viscido

Serata declinata al femminile. Decisamente. Le protagoniste sono Lavinia, giovane dalle idee chiare e sonorità naive, e Silvia dei Vandemars, accompagnata stasera solo da Stefano, affascinante e più ben disposta verso Biancaneve che verso i nani. Ragioni sue.

Cosa vi fa venire in mente il nome Oltre Le Gambe associato ad una rassegna musicale:
Silvia
: alla sensualità della musica, al corpo.
Stefano
: confermo il corpo, a qualcosa che passa oltre una barriera, oltre le gambe, che possono essere le gambe ideali del pubblico.
Lavinia
: a me fa pensare all’associazione della musica con il movimento, cosa lontana da noi musicisti che siamo dei pigri madornali.

Oltre alla musica c’è un arte alla quale siete legati e che magari “praticate”?
Silvia: sì, un po’ tutte, nel senso che le espressioni del sentire umano mi interessano in tutte le loro forme. Oltre ad essere una cantante sono un’antropologa, perciò mi viene naturale essere interessata alle arti, perché credo che ogni forma d’arte sia un’espressione del sentire.
Stefano
: sono molto legato alla letteratura. Non scrivo, ma sono un divoratore di libri e mi piace leggere veramente tutto.
Lavinia
: ho vissuto in prima persona il Teatro, perché ho recitato in una compagnia per diversi anni. Come interesse personale direi tutte le arti in genere, anche perché studio Menagement per l’Arte, quindi le arti sono la sfera del mio quotidiano.

Secondo voi, l’Arte ha un ruolo sociale in Italia?
Silvia: in Italia, no. Perché non ci sono spazi a sufficienza. Non c’è sufficiente libertà di espressione, l’Italia non è più un paese democratico ormai da diverso tempo. Non credo ci sia neanche più il riconoscimento dell’artista come professione. Non ci sono neanche più quei grandi artisti che erano veramente dei personaggi che lasciavano il segno ed anche dei grandi maestri. Anche il cinema italiano non ha più la rilevanza di un tempo. Se ce l’ha si tratta di casi rari. La nuova generazione di attori è riuscita a farsi conoscere anche un po’ fuori dai confini nazionali, ma sono una rarità. Anche la moda ha subito la stessa decadenza. Nella musica negli anni ’90 c’era Casasonica, che per il mondo Indie è stata molto importante. E c’erano artisti che hanno lasciato un segno. Adesso non ci sono più. È diventato tutto molto più labile. Anche la mancanza di spazi è legata alla situazione economica finanziaria. Se non si investe più nella musica, e nelle arti in generale, poi è difficile riuscire ad arrivare a qualcosa che sia possibile sfoggiare, anche per confrontarsi con gli altri paesi.
Stefano
: la penso anch’io così, soprattutto per quanto riguarda gli spazi. Poi alla fine si riesce a trovare luoghi dove poter suonare, ma una cosa come la vostra è veramente particolare.
Lavinia
: secondo me deve averlo, soprattuto in un momento di crisi come questo che anche se viene spacciata per una mera crisi economica, tutto sommato non è così tragica ed in questa fase dove si stanno abbassando le certezze più concrete le arti sono quel qualcosa che può risollevare anche l’economia del paese. Perché l’innovazione e la creatività sono elementi importanti per creare un paese completo. L’Italia ha il problema di avere un patrimonio artistico “classico” vastissimo ma è molto carente nelle performing arts. Tutta l’attenzione, anche del Ministero dei Beni Cultrali, è sbilanciata più verso la conservazione, mentre ad esempio musica e teatro sono sempre più penalizzati. Come conseguenza possiamo vedere in città come Milano, dove vivo, o Udine mia città d’origine, locali dove prima si poteva suonare, che chiudono. L’arte ha un ruolo chiave per risollevare l’economia.

Tra tutte le arti avete scelto la musica, perché? Per quale ragione?
Silvia: per quanto riguarda i Vandemars, il mio personale ricordo è legato ad un episodio: dopo l’esperienza di Siena alla Città Aromatica, eravamo sul palco dell’Arezzo Play, qualche sera dopo che Patti Smith aveva suonato sullo stesso palco e quell’atmosfera, sapere di suonare sullo stesso suo palco mi ha fatto pensare, sì, siamo un gruppo. Anche in maniera più generale, di cantante, Patti Smith è sempre stato un mio modello di riferimento.
Stefano: io l’ho sempre saputo e c’ho sempre creduto. Sono sempre stato vicino alla musica ma non so perché. In realtà non ho mai avuto un’illuminazione, ma vedere che con questa formazione era possibile fare qualcosa è stato importante. Spesso vediamo dei concerti di gruppi che non hanno niente di particolare, che ce l’hanno fatta. Se lo possono fare loro, lo possiamo fare anche noi.
Lavinia: per me la musica è sempre stata la dimensione preponderante nella mia vita, sia come ascoltatrice che come musicista. Per tantissimi anni ho fatto radio, da quando ho 15 anni, e sono sempre stata nel “dietro le quinte” del mondo musicale, anche nell’organizzazione di eventi. Scrivevo musica nel mio piccolo ed ero molto timida, finché una sera ho fatto sentire dei brani al mio vicino di casa, che poi è diventato il mio produttore artistico, ed abbiamo deciso di provare a portarla in giro. Sono ancora giovane e non so se fare la musicista sarà la mia occupazione principale ma voglio provare a mettere su una band. Quindi è tutta colpa del mio vicino di casa.

Fonte dell’intervista e foto di Antonio Viscido su:

http://www.oltrelegambe.it/wordpress/?p=357&show=gallery

Tutte le altre foto di Antonio Viscido le trovate nell’album della nostra pagina Facebook:

http://www.facebook.com/pages/Vandemars/158080260880907#!/media/set/fbx/?set=a.207942872561312.51779.158080260880907

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...