The Avant-guarde of Mars

Intervista su LE IDI di MARZO

Intervista/ Vandemars: “Oltre i limiti imposti da ciò che è già precostituito o disciplinato”

Vandemars (https://vandemars.wordpress.com/), band alternative rock toscana, sono tornati con un nuovo lavoro: “BACK TO MARS“. Un album live che presenta la nuova line-up della band e contiene alcuni remix del precedente album BLAZE, a cura del batterista Cristiano Bottai. Ecco la nostra intervista!

I VANDEMARS, un nome che gioca sul gioco fonetico di inglese e francese, e significa letteralmente:  “ L’avanguardia di Marte”. Siete avanguardisti, sperimentatori di nuove musiche o semplicemente alienati?  La vostra musica la considerate così lontana dai “canoni estetici” che il mercato offre o pensate sia necessario cercare l’alienazione, raccontarla attraverso la musica e saperla sfruttare per una comunicazione più d’impatto? 

“Più semplicemente la nostra musica è ciò che siamo e ciò che sentiamo il bisogno di esprimere e regalare al mondo. Siamo profondamente attaccati a questa Terra, che amiamo. Sono le attitudini omologanti ed i comportamenti repressivi dell’essere umano a farci sentire degli alieni, più che alienati. Quello che riteniamo c’appartenga delle avanguardie è la capacità di esprimersi in piena libertà, oltre i limiti imposti da ciò che è già precostituito o “disciplinato”, e la necessità di costruire un percorso ed appropriarsi di uno spazio da poter chiamare “nostro”.

Il vostro curriculum vanta la collaborazione artistica di Paolo Benvegnù: che apporto ha dato alla realizzazione di “Blaze”? 

Paolo Benvegnù, insieme a Stefano Bechini, è stato il produttore artistico di BLAZE, nostro album d’esordio, uscito il 26 Aprile 2011. La sua presenza è stata fondamentale in studio nella fase di pre-produzione e registrazione dell’album, soprattutto nell’arrangiamento di alcuni brani che presentavano acuminati spigoli da smussare. Ha saputo ascoltare noi e la nostra musica, rendendosi artefice di un produttivo processo maieutico, aiutandoci a partorire la nostra musica nel modo migliore, per i Vandemars di allora.

La prima cosa che colpisce, chi ascolta i vostri pezzi, credo sia la notevole voce di Silvia Serrotti. L’influenza di artisti come Skin o PJ Harvey si palesa nei suoi acuti, in melodie a tratti ruvide, alternando quiete e tempesta sonora in un connubio inscindibile: come avete ottenuto questo risultato esplosivo ma allo stesso tempo, così saldo da tenersi legato indissolubilmente? 

“Hai colto in pieno la peculiarità della nostra musica; l’alternarsi di quiete e tempesta, che poi è paradigmatico dell’esistenza stessa. In verità questo “risultato esplosivo” non l’abbiamo mai programmato, non è mai stato un effetto voluto. Le nostre canzoni sono sempre nate dalla condivisione delle nostre esperienze di vita, oltre che dei nostri singoli gusti e background musicali; ed é proprio questa condivisione a dar vita ad un perfetto amalgama di opposti, acqua e fuoco, quiete e tempesta”.

Quali progetti avete in cantiere? E’ in arrivo un nuovo album? 

“Progetti appena usciti dal cantiere: il 30 Aprile scorso è uscito per l’etichetta indipendente Cave Canem DIY Records, BACK TO MARS, un album live nel quale presentiamo la nostra nuova formazione e che contiene alcuni remix del precedente “Blaze” a cura del nostro nuovo batterista Cristiano Bottai. BACK TO MARS è disponibile in full streaming ed acquistabile in formato digitale sul nostro profilo Bandcampvandemars.bandcamp.com/. Per avere una copia fisica dell’album basta inviare un’e-mail di richiesta a vandemars@libero.it. Il 12 Giugno inoltre è uscito il videoclip ufficiale di “My Cage”, nato dalla collaborazione tra noi Vandemars ed il fotografo Michele Scalacci, alla sua prima esperienza di regia.

In cantiere: attualmente siamo in fase di pre-produzione del nostro prossimo album di inediti e ad agosto, se non ci saranno imprevisti, entreremo in studio per le fasi iniziali di registrazione”.

Written by Pietro Defrenza

June 18th, 2013

 

 

 

Websourcehttp://ididimarzo.wordpress.com/2013/06/18/intervista-vandemars-oltre-i-limiti-imposti-da-cio-che-e-gia-precostituito-o-disciplinato/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...